Home Lovecraft Corrispondenti Fritz Reuter Leiber

Fritz Reuter Leiber

103
0

FRITZ REUTER LEIBER è un altro dei «Grandi» scrittori americani di Narrativa Fantastica che pubblicò dei lavori su Weird Tales che i lettori del nostro sito dovrebbero conoscere per avere un panorama completo della letteratura fantastica, benché, come abbiamo imparato da tempo, l’appartenenza alla storica rivista non sia sempre garanzia di bravura.
Leiber è l’unico scrittore che nel campo della narrativa soprannaturale può essere considerato il vero e forse unico erede di Lovecraft, del quale sviluppa con estrema finezza e consapevolezza letteraria alcune idee fondamentali
Laureatosi in Psicologia e Fisiologia all’università di Chicago, frequentò anche un seminario di un anno di teologia presso la stesso istituto. Successivamente fu per un certo periodo direttore editoriale di Science Digest, nonché insegnante presso l’Accademia di Arte Drammatica di Chicago. Cominciò a scrivere nei primi anni Trenta e, anche se i campi del Fantastico da lui toccati includono sia la Fantascienza che la Fantasy e l’horror, non v’è alcun dubbio che i migliori risultati li abbia conseguiti negli ultimi due. Per quanto attiene alla Fantasy, non c’è nessuno al mondo tra gli appassionati del genere che non conosca il Ciclo di Fafhrd e del Gray Mouser che, nell’arco complessivo dei vari volumi usciti a tutt’oggi, conta oltre trenta milioni di copie vendute in tutto il mondo. Un episodio di questo celeberrimo Ciclo, Ill Met in Lankhmar, ha vinto sia il Premio Hugo che il Premio Nebula, ossia i due maggiori premi a livello mondiale per quanto attiene alla Narrativa Fantastica. Ma si è detto che non solo nel campo della Fantasy Fritz Leiber ha dato ottima prova di se: anche nella Narrativa Horror i risultati sono stati piu che lusinghieri e vale la pena di citare qualche titolo che ormai è entrato a far parte del Pantheon di questo genere di narrativa come Burn, Witch, Burn!Conjure Wife e Our Lady of Darkness. E, per non fare torto all’Horror, Leiber ha vinto anche in questo campo il Premio Hugo e Nebula con il romanzo breve Gonna Rolle the Bones. Che dire ancora di questo grandissimo autore? Che ha vinto un’altra serie di premi Hugo con i romanzi The Big Time e The WandererFow Ghost in HamletCatch that Zeppelin e Ship of Shadows; il Premio August Derleth e il Premio Lovecraft con Belsen Express, e infine il Grand Master per il complesso della sua produzione narrativa nei campo della Fantasy. Per dare un idea della mole di opere scritte e dei risonoscimenti uficiali ricevuti diamo un un pò di cifre: Fritz Leiber ha collezionato ben diciotto premi, a fronte di una produzione che, in cinquant’anni di attività, ha ormai oltrepassato i 500 tra romanzi e racconti che non presentano mai flessioni o scadimenti di qualità, a riprova della validità di questo grande scrittore nell’arco di un periodo di tempo lunghissimo.
Nel volume Lettere dall’Altrove della Mondadori sono presenti alcune lettere scritte da HPL a Leiber. Un ampia raccolta dei racconti e romanzi soprannaturali di Leiber è stata pubblicata dalla Mondadori nel 1991 con il titolo Occhi d’ombra, e della stessa casa editrice sono disponibili in edizione economica  tre antologie apparse negli Oscar: Spazio, tempo e misteroSpazio tempo e altri misteri e Creature del male.
Altra possibile fonte per i lettori italiani è uno dei Mammut della Newton Compton (da cui il sottoscritto spesso attinge  per le schede, lo confesso…) in cui è presente il racconto di Leiber.

Commenta

Scrivi un commento
Please enter your name here